Come ormai tradizione, l’associazione Varese per l’Italia 26 maggio 1859, ha commemorato i caduti delle guerre risorgimentali. Davanti ad una folta rappresentanza di cittadini e di associazioni combattentistiche d’arma e della CRI, delle crocerossine e del Gruppo Tre Leoni in divisa storica dei Cacciatori della Alpi, il presidente del sodalizio garibaldino Luigi Barion ha brevemente e significativamente ricordato le tappe che hanno portato all’unità d’Italia, conclusasi con la prima guerra mondiale; evidenziando che in questi giorni tutta la stampa nazionale ha ricordato il percorso del viaggio della memoria del Milite Ignoto di cui quest’anno ricorre il centesimo anniversario. Il vice sindaco Ivana Perusin, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, ha rimarcato i valori risorgimentali che sono sempre validi al giorno d’oggi. Infine un corteo ha reso omaggio alla tomba dell’avvocato Giovanni Valcavi, primo indimenticabile presidente dell’associazione, in presenza della dottoressa Paola Bassani Valcavi, madrina del sodalizio e vedova del compianto avv. Valcavi.

Commemorazione dei caduti delle guerre risorgimentali
Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.