Il libro tratta un caso ormai paradigmatico di strumentalizzazione della realtà storica, i fatti di Pontelandolfo e Casalduni dell’agosto 1861, comprendenti l’uccisione di soldati regolari dell’esercito italiano e la conseguente reazione. L’episodio che fa parte della storia del grande brigantaggio meridionale ha subito più narrazioni e, specialmente negli ultimi anni, è stato associato a cifre sempre più eclatanti di vittime della reazione italiana che, se non corrispondevano al vero, dimostravano l’interesse di una certa storiografia ad attaccare, attraverso specifici fatti, il senso stesso dell’Unità nazionale e, con essa, il Risorgimento nazionale. Il libro si incarica di dare la giusta dimensione al fatto e, di conseguenza, una logica agli avvenimenti, inquadrandoli nella cornice storica in cui si produssero.  

18 febbraio – Presentazione libro “Pontelandolfo 1861. Tutta un’altra storia”
Tag:     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.